Stoltenberg, da Mosca uso della forza non giustificato

"La Russia deve rilasciare le navi ed i marinai ucraini, assicurare libertà di navigazione e un accesso non ostacolato ai porti" nel Mar d'Azov. Inoltre, ha avvertito il segretario generale della Nato, Mosca mette in pericolo il trattato Inf.

Stoltenberg, da Mosca uso della forza non giustificato

BRUXELLES - "Non ci sono giustificazioni per un simile uso della forza. Invitiamo a esercitare calma e moderazione". Lo ha detto in conferenza stampa il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, alla vigilia della ministeriale Nato a Bruxelles, parlando del sequestro delle navi ucraine nello stretto di Kerch da parte di Mosca. "La Russia - ha sottolineato Stoltenberg - deve rilasciare le navi ed i marinai ucraini, assicurare libertà di navigazione e un accesso non ostacolato ai porti" nel Mar d'Azov.

 

"La Russia ha sviluppato e dislocato un nuovo missile con capacità nucleare che potrebbe raggiungere le città europee con scarso o nessun preavviso", ha aggiunto Stoltenberg, annunciando che nella riunione di domani con i ministri degli Esteri dell'Alleanza si discuterà anche del Trattato sulle forze nucleari a medio raggio (Inf). "Gli Usa sono in regola con il Trattato Inf" sulle forze nucleari a medio raggio, ma la Russia ha sviluppato "un nuovo missile". "Il Trattato ha eliminato un'intera categoria di armi - ha sottolineato Stoltenberg - ma ora è messo a rischio dalla Russia". Mosca, ha aggiunto il segretario generale della Nato, deve intraprendere misure immediate per assicurare la piena conformità al Trattato Inf in modo trasparente e verificabile".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}