The boy, bambino di porcellana da horror

(ANSA) - ROMA, 11 MAG - Bambole, bambolotti e pupazzi popolano a decine gli incubi degli spettatori di horror. Dalla bambola del diavolo (1936) al pupazzo meccanico di Profondo rosso; da Forca /Fats, 'cattiva coscienza' di legno di un mago ventriloquo in Magic; a Chucky, animato dallo spirito di un serial killer o l'inquietante Annabelle. Una nuova variazione sul tema la propone William Brent Bell con il thriller - horror dalle atmosfere gotiche The boy, in sala dal 12 maggio con Eagle Pictures. Protagonista 'umana' è Lauren Cohan (The Walking Dead), nel ruolo di Greta, giovane americana che per allontanarsi da un ex compagno violento accetta un lavoro come tata in Inghilterra per una ricca e anziana coppia, gli Heelshire. Si ritrova però in un mistero sempre più sconcertante quando scopre che Brahms, il bambino di otto anni di cui deve prendersi cura, è in realtà un pallido bambolotto di porcellana a grandezza naturale che reagisce molto, molto male quando viene 'trascurato'.


© RIPRODUZIONE RISERVATA