Vescovo-architetto, salviamo le chiese

(ANSA) - FABRIANO (ANCONA), 4 NOV - Mettere in sicurezzachiese rinascimentali, campanili, pievi dell'anno Mille ''èspesso molto difficile, può richiedere progettazioniarchitettoniche complesse: non so se San Benedetto a Norcia sisarebbe potuta salvare in qualche modo, o se si potevascongiurare il crollo del santuario di Santa Maria in Pantano aMontegallo. Qualche puntellamento in più dopo agosto sarebbestato utile, ma intervenire con un terremoto in corso presentaanche dei pericoli''. Mons. Stefano Russo, è un vescovo conlaurea in architettura: dal 2005 al 2015 è stato responsabiledell'Ufficio nazionale dei Beni culturali ecclesiastici dellaConferenza episcopale; il 18 marzo scorso è diventato vescovo diFabriano e Matelica. Come pastore e 'tecnico' parla delle feriteinferte dal sisma a un territorio che conosce molto bene.''Sappiamo che i danni sono enormi, ma non abbiamo ancora unquadro esaustivo, e non lo avremo in tempi rapidi. Tutti irilievi condotti dopo il terremoto del 24 agosto vannorifatti''.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True