Voragine: Nardella, no tarallucci e vino

Voragine: Nardella, no tarallucci e vino

(ANSA) - FIRENZE, 28 MAG - "Le cose vanno chiarite e non possiamo finire a tarallucci e vino. Se ci sono responsabilità vanno individuate, senza polemiche. Io non faccio l'accusatore ma pretendo di sapere come sono andate le cose perché i responsabili devono pagare". Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, parlando con i giornalisti in merito agli sviluppi degli accertamenti sulle cause della voragine sul lungarno, a margine di una esercitazione della Protezione civile. Sulla vicenda "c'è una grande collaborazione con la magistratura e la Procura - ha detto ancora - e continueremo a collaborare in tutte le modalità che la Procura ritenga utili".


© RIPRODUZIONE RISERVATA