Venerdì 13 Novembre 2009

Nuova influenza/ Altre 5 vittime, il bilancio sale a 45

Roma, 13 nov. (Apcom) - Sale a 44 il bilancio delle vittime della nuova influenza in Italia, anche se tutti i casi tranne uno, la donna deceduta a Messina, avevano gravi patologie pregresse. La regione più colpita resta la Campania, con 17 morti: ieri due le vittime. La prima è un 49enne deceduto al Cardarelli di Napoli, ricoverato nel centro trapianti di fegato: le sue condizioni erano già gravi, alcuni mesi fa aveva subito un trapianto di fegato a Genova, a giugno era stato operato di nuovo al Cardarelli per insufficienza epatica. La seconda vittima in Campania è un immigrato marocchino di 35 anni, con regolare permesso di soggiorno in Italia, morto mercoledì sera intorno alle 23 all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta a causa dell'aggravarsi di un'insufficenza respiratoria da polmonite bilaterale, complicata dal virus A/H1N1. L'uomo era anche cardiopatico. Inoltre nel ferrarese un ragazzo di appena 16 anni è deceduto per insufficienza respiratoria; era affetto da una grave malattia genetica. Una signora di ottanta anni, risultata positiva al virus, è deceduta nel pomeriggio di ieri all`ospedale di Baggiovara, nel Modenese, per complicanze di una cardiopatia. La donna era inoltre già affetta da broncopneumopatia e altre gravi patologie croniche preesistenti. Diversi casi sono ritenuti preoccupanti in varie zone d'Italia. All'ospedale Le Scotte di Siena una donna in rianimazione al sesto mese di gravidanza ieri è stata fatta partorire con un cesareo. Il bambino sta bene. Tuttavia, una nota di ottimismo è giunta dal viceministro della Salute, Ferruccio Fazio, che commentava gli ultimi casi disponibili che parlano di 736mila nuovi contagi che portano a 1,5 milioni di malati registrati finora in Italia. La mortalità del virus della nuova influenza "è pari a un quarantesimo di quella stagionale", si tratta quindi "di una malattia leggera" ha detto il viceministro. "Con 40 decessi registrati finora - ha detto Fazio - si può ben notare come la mortalità di questa influenza sia decisamente bassa".

Aqu

© riproduzione riservata