Sabato 14 Novembre 2009

Battisti/ L'ex terrorista ha iniziato lo sciopero della fame

Roma, 14 nov. (Apcom) - L'ex terrorista pluriomicida Cesare Battisti ha annunciato di aver iniziato "uno sciopero della fame", per cercare di bloccare la possibile sua estradizione dal Brasile verso l'Italia. Lo riporta il sito web O Globo. L'ex terrorista dei Pac ha scritto ieri sera una lettera aperta al presidente brasiliano Lula nella quale annuncia di aver iniziato "uno sciopero della fame totale", ribadendo "il suo diritto di essere riconosciuto come rifugiato politico", perché il suo trasferimento in Italia "equivarrebbe a una condanna". Mercoledì riprenderà il dibattimento al Tribunale supremo federale brasiliano sull'estradizione di Battisti. I giudici della corte spaccati a metà, e decisivo sarà a questo punto il voto del presidente del Tribunale supremo, Gilmar Mendes, che negli ultimi mesi ha portato avanti la battaglia contro la concessione dell'asilo politico a Battisti. Cesare Battisti è stato condannato come responsabile di quattro omicidi: quello del maresciallo della Polizia penitenziaria Antonio Santoro, quello del macellaio di Mestre Lino Sabbadin, quello del gioielliere milanese Pierluigi Torregiani, e infine, sempre a Milano, quello di Andrea Campagna, agente della Digos. Tutti omicidi consumati tra il 1978 e il 1979.

Plg/

© riproduzione riservata