Lunedì 16 Novembre 2009

Gm/Perdita cala,inizia restituzione aiuti e vede ritorno in Borsa

New York, 16 nov. (Apcom) - General Motors ha siglato il terzo trimestre accusando nuove perdite, ma il rosso da 1,151 miliardi di dollari si è rivelato meno grave delle attese. E intanto l'amministratore delegato Fritz Henderson annuncia che si procederà a restituzioni anticipate degli aiuti pubblici ricevuti da Usa e Canada, e ipotizza un ritorno in Borsa del titolo Gm già dalla seconda metà del 2010. La prima casa automobilistica americana intende iniziare a ripagare già da dicembre una parte degli aiuti pubblici ricevuti, 1,2 miliardi di dollari. Secondo Gm dovrebbe essere possibile restituire tutti i 6,7 miliardi di prestiti erogati dall'amministrazione federale Usa più il Canada entro il 2011, quattro anni prima di quanto previsto. Si sta procedendo a una rivalutazione delle attività controllare e Gm ha precisato che i dati finanziari non sono elaborati sulla base delle normative contabili standard, e che quindi non sono direttamente paragonabili a quelli di un anno prima. In ogni caso il gruppo sembra essere uscito dai tribunali fallimentari meglio di come ci era entrato: il terzo trimestre coincide proprio con questa procedura, avviata il 10 luglio e formalmente chiusa il 30 settembre. Il fatturato totale ha raggiunto 28 miliardi di dollari, 4,9 miliardi in più rispetto a quanto incassato dalla "vecchia Gm" nel secondo trimestre. "Il nostro obiettivo è di esser pronti a entrare in Borsa nella seconda metà" del 2010, ha detto Henderson intervistato da Cnbc. (con fonte Afp)

Voz

© riproduzione riservata