Mercoledì 18 Novembre 2009

Gossip/ Belen: Un figlio con Corona? Sì, ma non in questo momento

Roma, 18 nov. (Apcom) - Un figlio con Fabrizio Corona? Belen Rodriguez lo vorrebbe. "Naturalmente non ora, non in un momento così. Sembra che i guai vada a cercarseli: uno che rischia sette anni di galera, almeno la delicatezza di non superare i limiti di velocità dovrebbe averla", ha dichiarato la showgirl mentre posa per un servizio firmato da Oliviero Toscani sul settimanale 'Gioia', in edicola domani. "E' un uomo di una tenerezza infinita, intelligente, carismatico. Non fa le cose con malizia. Alla fine danneggia solo se stesso, e neanche se ne rende conto. Sa che penso alle volte? Dovrebbe farsi prete". Si definisce non ambiziosa, "non voglia nulla di più di quello che ho, a me le cose sono sempre capitate per caso", e l'unica cosa per cui lotta è l'amore: "Mi hanno fatto passare per la mangiauomini, per la traditrice d`Italia. Quando amo do tutto e pretendo altrettanto. Sui problemi grandi ti supporto - spiega - ma nella quotidianità non mi devi deludere. Devi essere presente come uomo: se mi fai crollare il castello, se mi rovini la favola, mi caschi dal cuore". Degli italiani dice: "Siete solari e divertenti, ma terribilmente morbosi. Prenda la televisione fa share solo quando c`è trasgressione. Credo sia colpa del Vaticano, non riesco a darmi altre spiegazioni. Più la censura è forte più la gente diventa morbosa. In questo Paese c`è il vizio di giudicare gli altri: governa l`ipocrisia non la conoscenza delle persone. E la tv si adegua. Prenda me quello che è successo all`Isola: ho abbracciato Rubicondi perché mi era simpatico? Per forza devo averci fatto sesso. Hanno messo su una montatura - sottolinea Belen - e nemmeno lo sapevo. Pensa che gli autori dell`Isola non abbiano confabulato con Luxuria? O che la Ventura non fosse d`accordo? E` tutta una finzione, e nessuno lo dice perché Simona è troppo importante. La logica è questa: ci serve? fa share? Facciamolo. Detto questo, tornassi indietro, ci andrei di nuovo".

Ema-Caw

© riproduzione riservata