Venerdì 27 Novembre 2009

Puglia/ Madre la sgrida perchè fuma, lei l'accoltella: arrestata

Roma, 27 nov. (Apcom) - La madre la sgrida perché fuma in casa, lei per risposta afferra un coltello da cucina e colpisce all'improvviso la donna alle spalle mentre lava i piatti: arrestata nel leccese una 21enne con l'accusa di tentato omicidio. La donna è stata soccorsa ed operata, ora è fuori pericolo. E' accaduto a Castrignano del Capo, in provincia di Lecce. Oggi pomeriggio - spiegano i carabinieri del comando provinciale di Lecce in una nota - Domenica C. 58 anni sgrida la figlia Margherita C., 21enne, perché fumava in casa dopo pranzo. La ragazza va in balcone, finisce la sua sigaretta, poi rientra in casa e, in preda ad un raptus, afferra un coltello da cucina e colpisce all'improvviso la madre, alle spalle, mentre la donna stava lavando i piatti. Le altre due figlie, presenti in casa, bloccano la ragazza e chiamano i carabinieri della compagnia di Tricase, che, subito intervenuti, arrestano la 21enne, che deve ora rispondere di tentato omicidio. La donna è stata ricoverata all'ospedale civile di Tricase, dove, dopo essere stata operata, è stata dichiarata fuori pericolo dai medici. Red/Gtu nov 09

MAZ

© riproduzione riservata