Giovedì 03 Dicembre 2009

Calcio/ Ombra scommesse sulla Spagna, sospetti su 300 calciatori

Roma, 3 dic. (Apcom) - L'ombra del calcioscommesse che si è allungata sul calcio spagnolo potrebbe essere molto più grave del previsto e riguardare centinaia di giocatori. E' quanto riferisce il quotidiano sportivo madrileno Marca, che cita "diverse fonti" nel prospettare uno scandalo enorme. Secondo Marca la polizia spagnola sta indagando sul conto di almeno 300 calciatori della massima serie, di Seconda Divisione, Seconda Divisione B e Terza Divisione. Gli inquirenti avrebbero già ottenuto delle confessioni di giocatori che hanno ammesso di avere scommesso in forma anonima. Gli scenari prospettati da Marca fanno presupporre un ovvio allargamento dell'indagine avviata dalla federcalcio spagnola, che ha iniziato a fare luce su una possibile combine nella passata edizione del campionato di Seconda Divisione, l'equivalente della Serie B italiana. La federazione madrilena, allertata dalla Uefa, indaga sullo 0-0 nel match tra Las Palmas e Rayo Vallecano, risultato che in base ai sospetti sarebbe stato 'aggiustato' da sette calciatori: Javier Lopez (attualmente in forza al Real Saragozza), Francisco Suarez (Gramenet), Mario Gomez (Alcorcon), Juan Carlos Ceballos (Cordoba), Raul Lucha Hurtado (Amposta), Francisco Medina Luna (Rayo) e Javier Monteys (Gramenet). Tutti rischiano la radiazione a vita in caso di condanna, mentre le due società potrebbero pagare la presunta combine con pene comprese tra la semplice multa ed la retrocessione. Uno dei sette calciatori sospettati per il match Las Palmas-Rayo, Ceballos, secondo Marca ha riconosciuto di avere effettuato puntate: "Ho scommesso su varie partite ma sono tranquillo perché non ho fatto nulla di male", ha detto il calciatore.

Grd-Caw

© riproduzione riservata