Sabato 19 Dicembre 2009

Scuola/ Vacanze Natale: oggi ultimo giorno in Piemonte e Sicilia

Roma, 19 dic. (Apcom) - Vacanze natalizie anticipate per gli studenti e docenti di Piemonte e Sicilia, che oggi hanno sentito suonare l'ultima campanella del 2009: le due giunte regionali, di concerto con gli Uffici scolastici territoriali, hanno indicato nella giornata odierna l'ultimo giorno prima della pausa di fine anno `regalando' ai propri alunni ben 18 giorni di sospensione delle lezioni. Le scuole verranno infatti verranno riaperte giovedì 7 gennaio. Come in tutte le altre regioni. Dove però l'avvio delle vacanze natalizie sarà scaglionato. Per lasciare banchi e cattedre gli allievi e gli insegnanti di Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Puglia, Sardegna, Toscana e Umbria dovranno aspettare il 23 dicembre (ultimo giorno di scuola il 22). Le scuole delle altre regioni rimanenti (Abruzzo, Alto Adige, Emilia Romagna, Marche, Trentino, Valle d'Aosta e Veneto) chiuderanno invece solo a partire dalla vigilia di Natale (primo giorno di sospensione delle lezioni il 24 dicembre). Poi, per la pausa successiva, quella pasquale, se si eccettuano alcune soste (come il periodo della chiusura del carnevale) decise a livello locale, i circa 8 milioni e 900 mila alunni e studenti italiani dovranno attendere la fine di marzo. E anche a Pasqua la pausa record toccherà alle scuole del Piemonte, che chiuderanno gli istituti dal 1° al 10 aprile. A concludere per primi l'anno scolastico (il 5 giugno 2009) saranno invece gli studenti di Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna e Trentino. Nei giorni successivi, fino al 12 giugno, toccherà a tutte le altre regioni. Poi sarà la volta degli esami conclusivi di Stato, di cui sono già fissate alcune date nazionali: il 17 giugno la prova standardizzata, preparata dall'Invalsi, di italiano e matematica per gli alunni della terza media; il 22 giugno l'avvio della maturità con la tradizionale prova scritta di italiano e storia.

Alg

© riproduzione riservata