Mercoledì 23 Dicembre 2009

Maltempo/ Caos e tensioni alla stazione Centrale di Milano

Milano, 23 dic. (Apcom) - Giornata nera per la stazione Centrale di Milano, dove da questa mattina migliaia di persone sono assiepate negli spazi antistanti l'inizio dei binari in attesa di treni che o sono cancellati o portano ritardi molto elevati. L'Intercity 1547 per Lecce che doveva partire alle 10 di questa mattina è riuscito a lasciare la stazione Centrale con 340 minuti di ritardo, cioè cinque ore e 40. Alcuni passeggeri hanno riferito di alcune tensioni che sono scoppiate fra i viaggiatori del treno con un inizio di zuffa, ma la notizia non è stata confermata dalla Polfer. Fra i treni in partenza ce ne sono alcuni che portano ritardi di 120 minuti, anche se la maggior parte dei convogli ha ritardi tra i 40 e i 70 minuti. Fortissimi ritardi anche per i treni in arrivo. L'Eurostar ad alta velocità 9512 proveniente da Napoli riporta un ritardo di 145 minuti, l'Espresso da Agrigento 834 ha un ritardo di 120 minuti, l'Intercity 580 da Terni ne ha 195, mentre alcuni Regionali provenienti da Mantova e dal Veneto hanno ritardi superiori alle tre ore. La calca di persone in attesa di partire è tale che è difficile fisicamente muoversi, nell'area antistante l'inizio dei binari. Il disagio dei passeggeri è acuito dal fatto che, dopo la recente ristrutturazione della stazione Centrale di Milano, non esiste una sala di attesa per i passeggeri. Va detto, però, che la saletta di attesa riservato ai possessori della carta 'Freccia Club Eurostar' è stata aperta a tutti i passeggeri per limitare i disagi.

Pbl/Lux

© riproduzione riservata