Mercoledì 23 Dicembre 2009

Usa/"Bambino del pallone",padre condannato a 90 giorni di carcere

New York, 23 dic. (Apcom) - Novanta giorni di carcere. Questa la sentenza per Richard Heene, il padre del "bambino del pallone", l'uomo che con una messinscena ha tenuto col fiato sospeso tutta l'America. Lo scorso ottobre aveva messo in allarme le autorità del Colorado e poi di tutti gli Stati Uniti. Sosteneva che suo figlio di 6 anni era volato in cielo dopo essere rimasto intrappolato in un pallone areostatico tenuto sopra il tetto della loro abitazione. La storia poi si era rivelata un falso (non c'era nessuno all'interno del pallone), uno scherzo di cattivo gusto organizzato per attirare l'attenzione dei media sperando di ottenere una parte in un reality show. L'uomo dopo le parole del giudice è scoppiato in lacrime. Ha detto di essere dispiaciuto, soprattutto per le squadre di soccorso, allertate inutilmente. "Non voglio ripetere quanto mi dispiaccia, vi chiedo scusa: sono molto, molto dispiaciuto". Richard Heene, oltre ai tre mesi di galera, dovrà effettuare 60 giorni di servizi sociali. Il tribunale inoltre ha stabilito che l'uomo non possa avere alcun ritorno economica dalla vicenda, partecipando a trasmissioni o rilasciando interviste. Anche la moglie di Richard, Mayumi Heene, è sotto processo e la sentenza è attesa a breve.

Tom-Emc

© riproduzione riservata