Sabato 06 Febbraio 2010

Usa/ Obama propone di dare 30 mld usd di credito per aiutare pmi

Roma, 6 feb. (Ap) - Usare 30 miliardi di dollari (22 miliardi di euro), inizialmente destinati al salvataggio di Wall Street, per aiutare le banche locali a concedere più credito alle piccole e medie imprese (pmi). E' questa la proposta fatta oggi al Congresso dal presidente americano Barack Obama durante il suo intervento settimanale del sabato sulla radio e su internet. "Anche se la nostra economia sta riprendendo la crescita, restano tempi duri per l'America", ha dichiarato Obama, "troppe imprese hanno dovuto chiudere e troppe famiglie hanno difficoltà ad arrivare a fine mese". "Mentre ieri abbiamo saputo che il tasso di disoccupazione è sceso sotto il 10% per la prima volta dall'anno scorso, resta a un livello inaccettabile e troppi americani ancora non riescono a trovare lavoro", ha aggiunto il presidente, che ha esortato il Congresso ad approvare la sua proposta. I soldi verrebbero da una parte finora inutilizzata dei 787 miliardi di fondi per il salvataggio dell'economia dopo il crack delle borse a fine 2008. Ma l'opposizione del partito repubblicano non è convinta, e rimprovera all'amministrazione democratica di voler aumentare le spese, le tasse e il debito pubblico. "Gli americani chiedono ancora: "Dove sono i posti di lavoro? Ma tutto ciò che ricevono in risposta da Washington è più spese, più imposte, più debito e più salvataggi", ha attaccato Jeb Hensarling, rappresentante repubblicano in un intervento radiofonico concorrente. La critica dei repubblicani arriva proprio mentre il Senato lavora su una legge bipartisan sull'occupazione: l'obiettivo sarebbe quello di presentare lunedì un progetto di legge per dare sgravi fiscali per le imprese che assumono disoccupati, estendere i sussidi di disoccupazione e rinnovare un programma che offre ai senza lavoro un sussidio perl'assistenza sanitaria. Ma l'attacco di oggi di Hensarling sembra indicare che un accordo bipartisan in materia non sarà facile.

Ape

© riproduzione riservata