Sabato 06 Febbraio 2010

Fiat/ Montezemolo:Questione più rilevante futuro lavoratori

Roma, 6 feb. (Apcom) - Sull'impianto di Termini Imerese "la cosa più importante" per Fiat è il futuro occupazionale delle persone che ci lavorano, e per questo il gruppo lavora con tutte le parti coinvolte, per garantire loro un futuro quando nello stabilimento non si produrrano più auto. Lo ha affermato il presidente del Lingotto, Luca Cordero di Montezemolo intervistato con dal TG1. Su questa vicenda il dialogo con il governo non si è interrotto. "Assolutamente no - ha assicurato Montezemolo - con il governo c'è un dialogo buono, costruttivo, continuo, in particolare con il presidente del Consiglio" Silvio Berlusconi. "Ci siamo sentiti spesso in questo periodo, abbiamo sempre trovato il presidente attento e disponibile ai problemi della Fiat. Così come il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola". Su termini Imerese "per noi cosa più importante sono le donne e gli uomini che ci lavorano, e le loro famiglie, ecco perché - ha detto Montezemolo - vogliamo farci carico con i sindacati, con il governo e con la Regione Sicilia di garantire loro un futuro occupazionale assieme a delle scelte serie per quando la Fiat non vi produrrà più le automobili".

Voz

© riproduzione riservata