Giovedì 25 Febbraio 2010

Smog/ Domenica senz'auto: sono 82 i Comuni che aderiscono a stop

Roma, 25 feb. (Apcom) - Sono 82 i Comuni che hanno aderito all'iniziativa lanciata dall'Anci per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni regionali e centrali sulla emergenza smog. Mentre le adesioni continuano ad arrivare alla sede dell'Anci, la stessa Associazione ha previsto la sua presenza, con gazebo e materiali informativi, presso alcune piazze dei Comuni che aderiranno al blocco del traffico e torna a sottolineare che il senso dell`iniziativa è quello di "lanciare un segnale, una sorta di grido di allarme, per accendere i fari su di una questione che troppo spesso arriva sulle pagine dei giornali solo per lo sforamento dei limiti delle emissioni nocive, registrato dalle centraline, o per la denuncia di qualche procura". L`auspicio - spiega l'Anci - è che ai cittadini arrivi il messaggio circa l'obiettivo ultimo della iniziativa, che ha molto a che fare con la salute pubblica, e che sostengano quindi i Comuni ed i Sindaci in questa iniziativa. "Un sostegno per fare in modo che questo gesto, che costa sacrifici alla comunità, rafforzi il 'potere contrattuale' delle amministrazioni locali che troppo spesso sono state lasciate sole a fronteggiare un tema che ha una rilevanza e una complessita` che merita la partecipazione di tutte le istituzioni territoriali, nazionali e sovranazionali. Anche per questo, l`iniziativa Anci non si fermerà alla sola giornata di domenica. Subito dopo infatti l'associazione invierà una lettera al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed ai ministri degli Affari Regionali Raffaele Fitto e dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo per chiedere la convocazione di una riunione straordinaria della Conferenza Unificata per gettare le basi di un piano strategico contro l`inquinamento che affronti il problema sotto tutti i punti di vista e raccogliendo intorno ad un tavolo tutte le competenze istituzionali e di merito di cui la Repubblica dispone. "Al di là di ogni possibile polemica, i Comuni sono convinti che questo sia il momento della responsabilità, dove ognuno è chiamato a fare la propria parte per dare certezze sulla conoscenza della composizione e degli effetti delle polveri sottili e per tutelare i cittadini e le famiglie. L'Anci e tutti i Comuni che domenica attueranno iniziative di sensibilizzazione sono coscienti - conclude l'associazione - del sacrificio che stanno chiedendo alle comunita` e per questo ringraziano tutti coloro che insieme alle amministrazioni locali vorranno partecipare a creare le basi per un`azione istituzionale corale e strutturale".

Apa

© riproduzione riservata