Mercoledì 17 Marzo 2010

Strage Erba/ Al via processo d'appello: No tv e foto

Milano, 17 mar. (Apcom) - "Ho deciso di vietare le riprese e le fotografie per non trasformare l'aula in un set, di processi mediatici ne abbiamo già visti abbastanza e se qualcuno proverà a filmare con altri mezzi verrà identificato ed espulso dalla forza pubblica". Si è aperto con queste parole, pronunciate dal presidente, Maria Luisa Dameno, il processo d'appello per la strage di Erba (Como) dell'11 dicembre 2006, presso la seconda Corte d'Assise d'appello di Milano. Nella gabbia sono presenti gli imputati, Olindo Romano e sua moglie Rosa Bazzi già condannati in primo grado all'ergastolo con tre anni di isolamento diurno, ma che hanno chiesto un nuovo processo dopo avere smentito la loro confessione per l'eccidio di quattro persone, proclamando la loro innocenza. Al processo sono presenti, come parti civili, i parenti delle vittime Pietro, Giuseppe e Carlo Castagna, Azouz Marzouk e Elena Frigerio figlia dell'unico superstite della strage.

Alp/Fva

© riproduzione riservata