Sabato 20 Marzo 2010

Gb/ Paese nel caos, partito sciopero tre giorni British Airways

Londra, 20 mar. (Ap) - British Airways sta faticando a contenere gli effetti dello sciopero di tre giorni proclamato dal personale di cabina, che è iniziato questa mattina e ha scombussolato i piani di centinaia di migliaia di viaggiatori. Una protesta che rischia di nuocere non poco al governo laburista prima delle elezioni politiche. La compagnia di bandiera britannica ha noleggiato aeromobili dalle rivali, ha "arruolato" volontari dal resto del suo organico e ha ricollocato alcuni passeggeri su altri servizi per limitare al massimo i danni. Ma è stata costretta ugualmente a cancellare migliaia di voli. Con un messaggio pubblicato sul popolare sito YouTube, l'amministratore delegato Willie Walsh si è scusato direttamente con i viaggiatori per lo sciopero, il primo della British Airways dopo quasi quindici anni. Ha parlato di "una giornata terribile" per la compagnia. Il collegamento ferroviario Eurostar tra Londra e l'Europa continentale e i servizi della Virgin tra Londra e la Scozia potrebbero affiggere i cartelli "tutto esaurito", visto che i passeggeri stanno cercando mezzi di spostamento alternativi. British Airways ha già fatto sapere che i disagi si protrarranno ben oltre i tre giorni di protesta, con un effetto a catena che rischia di non essere smaltito prima della protesta successiva già indetta per il periodo dal 27 al 30 marzo, nell'immediata vigilia delle festività pasquali. (segue)

Fco

© riproduzione riservata