Domenica 02 Maggio 2010

Cosenza, partorisce di nascosto e lancia neonata dalla finestra

Roma, 2 mag. (Apcom) - Partorisce di nascosto, chiusa in una stanza, poi lancia la neonata dalla finestra, un volo di 4 metri: la piccola ha subito un trauma cranico ma miracolosamente le sue condizioni sono in miglioramento, la madre, 40enne romena è stata arrestata per tentato infanticidio ed è piantonata in ospedale. E' accaduto in tarda serata di ieri a Grisolia, un piccolo comune in provincia di Cosenza. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, ieri sera, intorno alle 23, la donna - spiegano i militari di Scalea che sono intervenuti - subito dopo il parto ha lanciato dalla finestra la neonata, una femminuccia. La piccola ha fatto un volo di circa 4 metri, cadendo prima su una scala, poi rovinando a terra. Alcuni vicini, persone anziane, hanno sentito strani gridii, la neonata infatti ha iniziato a piangere a dirotto quando la madre l'ha lanciata. Gli anziani hanno chiamato un giovane, dipendente comunale, chiedendo di andare a vedere, e questi ha trovato a terra il corpicino esanime, subito ha chiamato il 118 e i carabinieri. I carabinieri di Scalea, appena giunti sul posto, hanno subito individuato l'abitazione da dove la bambina poteva essere stata lanciata, e lì hanno trovato in una stanza una dona romena di 40 anni, che stava male per una emorragia. "C'era sangue ovunque, sugli abiti, per terra", spiegano i militari, che hanno portato la donna all'ospedale di Cetraro dove è piantonata, in stato di arresto per tentato infanticidio. I familiari della donna, che erano con lei in casa, sentiti dai carabinieri, non si erano accorti di nulla, nemmeno il marito che stava guardando la tv al momento del fatto e anzi hanno rivelato di non aver mai saputo nemmeno della gravidanza, nascosta fino alla fine alla donna, di costituzione robusta. La bimba potrebbe comunque farcela: i medici hanno portato la neonata prima all'ospedale di Cetraro, poi alle quattro di notte a Cosenza, al centro neonatologico. La bambina ha subito un trauma cranico, ma i medici sono ottimisti: "Sta meglio, sta migliorando miracolosamente", hanno detto ai militari oggi.

Gtu

© riproduzione riservata