Mercoledì 05 Maggio 2010

Per Google da oggi nuova veste grafica e miglioramenti di ricerca

San Francisco, 5 mag. (Ap) - Google ha introdotto oggi una nuova veste grafica e annunciato l'arrivo di nuovi strumenti per migliorare le ricerche su Internet. Il logo è stato leggermente ritoccato, con accenti sui colori blu, verde e giallo e una diminuzione dell'ombra sullo sfondo. Ma i cambiamenti più importanti saranno nelle parte sinistra dei risultati di ricerca che offrirà più strumenti per raffinare il reperimento di informazioni, immagini, blog o video. Con il nuovo pannello gli utenti avranno un maggior controllo e potranno combinare dinamicamente strumenti di ricerca più rilevanti - data, siti con immagini ecc - con le tipologie di contenuto come immagini, video o notizie. Il colosso di Mountainview, leader per ora incontrastato della ricerca Internet, ha detto di aver introdotto circa 550 revisioni al suo motore di ricerca solamente l'anno scorso. La tendenza di Google negli ultimi anni è stata quella di offrire agli utenti una varietà sempre più ampia di soluzioni per raggruppare e assottigliare i risultati. Con gli ultimi strumenti le categorie proposte a sinistra della schermata varieranno a seconda del tipo di ricerca. Se l'oggetto è una teoria scientifica, per esempio, compariranno link a immagini e ad articoli, libri o video; una ricerca su un evento sportivo mostrerà invece link a siti di notizie o a blog. Inoltre si potranno passare in rassegna più velocemente le diverse tipologie di contenuti legate alla chiave di ricerca che si sta esplorando. Si potranno anche salvare i risultati di ricerca preferiti in modo da poterli ritrovare anche in quelle successive. Google ha introdotto anche un'opzione chiamata "something different" con cui si potranno esplorare temi non direttamente legati alla ricerca ma potenzialmente interessanti per approfondire l'argomento ricercato. Yahoo e Microsoft, che controllano rispettivamente il secondo e il terzo motore di ricerca Internet, offrono già strumenti di questo tipo. "Stavamo aspettando che la nostra tecnologia fosse pronta per una cosa del genere", ha detto Johanna Wright, una dirigente del product management di Google.

Emc/

© riproduzione riservata