Giovedì 06 Maggio 2010

Borse/ Timori contagio greco affossano piazza Affari

Roma, 6 mag. (Apcom) - I timori di un contagio dalla Grecia affossano piazza Affari. A Milano, poco prima della chiusura, l'indice Ftse It All -4,9% e l'Ftse mib -5,2%. Crollano i bancari. Intesa -11,2% (sospesa), Unicredit -9,7%, Ubi -7,2%, Mediobanca -7,7%, Bpm, Banco Popolare e Ubi tutti con perdite superiori al 7%. In profondo rosso anche Telecom -6,5% dopo i risultati trimestrali. A pesare, in particolare, l'allarme lanciato da Moody's che ha avvertito questa mattina che la crisi finanziaria della Grecia pone rischi di contagio sulle banche di diversi altri paesi europei, tra cui Gran Bretagna, Portogallo, Spagna, Italia e Irlanda. Con un rapporto pubblicato oggi, l'agenzia di rating rileva che i sistemi bancari dei cinque paesi elencati fronteggiano questi potenziali rischi con modalità e portate diverse tra loro, ma anche che "i rischi di contagio potrebbero diluire queste differenze - recita un comunicato - e imporre contromisure molti simili". La Banca d'Italia è immediatamente scesa in campo, rassicurando: "Il sistema bancario italiano è robusto, il deficit di parte corrente è basso, il risparmio è alto, il debito complessivo di famiglie, imprese e Stato è basso rispetto ad altri Paesi, il debito netto nei confronti dell`estero è basso. Tutto ciò rende il caso dell`Italia diverso da quello di altri Paesi".

AquKat

© riproduzione riservata