Giovedì 06 Maggio 2010

Mondiali/ La coppa da Mandela, un giorno tra calcio e ricordi

Johannesburg (Sudafrica), 6 mag. (Ap) - Ad un mese dai Mondiali l'ex presidente sudafricano Nelson Mandela ha vissuto una giornata intrecciata tra calcio e ricordi ricevendo la 'visita' della Coppa del Mondo. Il 91enne Mandela, una delle chiavi della fine della segregazione razziale e del successo del Sudafrica nella candidatura ai Mondiali della prossima estate, ha incontrato privatamente il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, ed il presidente del comitato organizzatore locale, Danny Jordaan, giunti alla Fondazione Nelson Mandela di Johannesburg con il trofeo d'oro massiccio. All'incontro con Mandela hanno partecipato anche l'attivista anti-apartheid Denis Goldberg, condannato all'ergastolo insieme all'ex presidente nel 1964, e Andimba Toivo ja Toivo, ex leader indipendentista della Namibia. "E' stato bellissimo vederlo", ha spiegato Goldberg, che ha donato a Mandela una copia della sua autobiografia di recente pubblicazione: "Mi è piaciuto vederlo sfogliare le pagine del libro e ricordare le persone ritratte nelle fotografie", ha aggiunto. Valcke ha riconosciuto il ruolo determinante di Mandela nell'assegnazione dei Mondiali al Sudafrica: "Non era possibile che la coppa arrivasse in Sudafrica senza fare prima una visita a Mandela", ha detto il segretario generale della Fifa.

Grd-Caw

© riproduzione riservata