Martedì 01 Giugno 2010

Intercettazioni/ Commissione Senato approva 9 emendamenti su 11

Roma, 1 giu. (Apcom) - Nuovo, ennesimo, rinvio della discussione sul ddl intercettazioni. La commissione Giustizia del Senato, stamattina, ha infatti approvato 9 degli 11 emendamenti presentati venerdì scorso dalla maggioranza, sui quali ieri l'opposizione ha chiesto il rinvio in commissione. Accantonati, per ora, gli emendamenti sull'arresto obbligatorio per violenza sui minori e sulla norma transitoria, che saranno oggetto di una nuova discussione in Commissione martedì prossimo. "Bisogna trovare alcune modifiche, soprattutto per l'emendamento sulla violenza sui minori", ha spiegato il relatore Roberto Centaro, "perchè al momento, se due diciassettenni fanno all'amore, rischiano l'arresto e il carcere". Su questo, almeno, c'è l'accordo: sia maggioranza che opposizione condividono la necessità di rivedere la norma, anche se i senatori di minoranza, soprattutto con la presidente del gruppo Pd Anna Finocchiaro, hanno criticato "l'incapacità della maggioranza di assumersi delle responsabilità. Ormai - ha detto - siamo al blocco decisionale, ed è una situazione piuttosto sgradevole". Tutto, dunque, rimandato a martedì, quando, in attesa dell'Aula, la commissione dovrebbe chiudere l'esame dei due emendamenti mancanti. Da oggi fino ad allora, quindi, spazio a mediatori e pontieri, incaricati fin da subito di trovare una soluzione tra i desiderata del presidente della Camera e dei suoi fedelissimi e le necessità di modifica alla normativa sulle intercettazioni.

Gic

© riproduzione riservata