Martedì 01 Giugno 2010

Finmeccanica/ Guarguaglini valuta azioni legali per aggiotaggio

Roma, 1 giu. (Apcom) - Il presidente ed amministratore delegato di Finmeccanica. Pier Francesco Guarguaglini con la piena condivisione del consiglio di amministrazione valuta l'opportunità di procedere nelle sedi competenti contro il reato di aggiotaggio o altri reati dopo le notizie diffuse dalla stampa lo scorso venerdì in merito a presunti fondi neri legati all'azienda. Lo rende noto la società in un comunicato. "In relazione agli articoli di stampa - si legge - che da venerdì 28 maggio si sono rincorsi in merito a presunte indagini su Finmeccanica e che hanno nuociuto gravemente all'immagine e alla performance del titolo sul mercato borsistico, il presidente e amministratore delegato del gruppo, Pier Francesco Guarguaglini, con la piena e unanime condivisione dei membri del consiglio di amministrazione, ha valutato l'opportunità di procedere, a tutela della società, nelle competenti sedi penali, civili e amministrative, anche in ordine alla sussistenza di fatti che possono configurare il reato di aggiotaggio o di altri reati". "A tale decisione - conclude la nota - si è pervenuti valutando l'andamento delle contrattazioni del titolo sul mercato di Borsa, nella giornata di venerdì 28 maggio, a seguito di articoli che, come già dichiarato in un precedente comunicato stampa della società, sono destituiti di fondamento per quanto attiene ai comportamenti della società e dei suoi vertici aziendali".

Rbr

© riproduzione riservata