Sabato 05 Giugno 2010

Moto/ Doppia frattura per Rossi, scongiurate lesioni vascolari

Roma, 5 giu. (Apcom) - E' più serio del previsto l'infortunio riportato da Valentino Rossi nelle prove libere del Gran Premio d'Italia della MotoGp, ma fortunatamente il centauro della Yamaha ha evitato pericolose lesioni vascolari o nervose. Lo ha fatto sapere Claudio Macchiagodena, direttore del comparto medico del motomondiale. Macchiagodena ha spiegato che Rossi ha riportato una "frattura esposta al terzo distale della gamba destra", quindi poco sopra la caviglia, con interessamento di "tibia e perone". La duplice frattura riportata dal centauro della Yamaha è stata ricomposta presso il centro medico in anestesia generale prima del trasferimento in elicottero all'ospedale Careggi di Firenze, dove sono in programma ulteriori controlli. Successivamente, ha fatto sapere la Yamaha in una nota, l'otto volte campione del mondo verrà trasferito al centro traumatologico ortopedico del capoluogo toscano per un intervento chirurgico. "L'osso ha lesionato la pelle", ha detto Macchiagodena, "è una frattura che può essere pericolosa perché si rischiano lesioni vascolari serie". Macchiagodena ha precisato che gli esami effettuati al Mugello hanno escluso la presenza di lesioni vascolari o nervose. Il secondo bollettino medico della Yamaha annuncia il trasferimento di Rossi a Firenze ma non cita la frattura del perone, conferma la sola frattura "scomposta ed esposta" della tibia destra.

Grd-Caw

© riproduzione riservata