Sabato 05 Giugno 2010

Tennis/ Petrucci: Schiavone come Coppi, Bartali e Italia di Pozzo

Roma, 5 giu. (Apcom) - Francesca Schiavone scrive la storia dello sport in Francia. Come Fausto Coppi e Gino Bartali al Tour, come la nazionale di calcio di Vittorio Pozzo vincitrice della Coppa Rimet nei Mondiali francesi del 1938. E' con questi paragoni eccellenti che il presidente del Coni, Gianni Petrucci, ha celebrato il successo della Schiavone al Roland Garros incoronando la tennista milanese tra le grandi dello sport italiano e mondiale. "Oggi Francesca Schiavone entra di diritto nella storia dello sport italiano. Il successo al Roland Garros la incorona nel 'gotha' del tennis mondiale e regala al tennis azzurro il primo immenso trionfo al femminile in un torneo del Grande Slam", ha detto Petrucci. "Francesca ci ha regalato emozioni indescrivibili", ha scritto Petrucci in una nota diffusa dal Coni, "è stata brava durante tutto il match e per questo voglio manifestarle i sentimenti di orgoglio e di sincera riconoscenza dell'intero sport italiano per il raggiungimento di un traguardo costruito con serietà, talento e abnegazione. La Schiavone rappresenta l'emblema della crescita e della forza del nostro movimento femminile e merita questo successo perché ha dimostrato di credere nelle sue qualità, a testimonianza anche della lungimirante programmazione della Federazione, con in testa il Presidente Binaghi, che ora può giustamente celebrare questo trionfo, 34 anni dopo quello di Panatta, e 50 anni dopo quelli di Pietrangeli". Petrucci ha aggiunto: "Nessun risultato nella vita si ottiene senza sacrificio. E poi, per noi italiani, vincere in terra francese dà sempre un gusto particolare alle nostre vittorie: basti pensare ai tanti epici risultati dello sport azzurro ottenuti in Francia, come l`Italia di Pozzo nel `38, i Tour de France di Coppi e Bartali e i due europei dell`Italbasket, per citare alcuni significativi esempi".

Grd-Caw

© riproduzione riservata