Martedì 08 Giugno 2010

Neonato ritrovato, rapitrice alle figlie: me l'ha dato un'amica

Nocera Inferiore (Salerno), 8 giu. (Apcom) - Ha raccontato alle figlie di 20 e 12 anni di aver ricevuto in custodia il piccolo da un'amica. Questa la scusa accampata da Annarita Buonocore, l'infermiera che ieri pomeriggio ha rapito il piccolo Luca Cioffi dall'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. La donna, 42 anni, avrebbe raccontato alle due ragazze con le quali vive di aver aiutato una conoscente che le aveva chiesto di "tenerlo per un periodo". Alle figlie ha poi detto di "non preoccuparsi". La ventennne è stata anche ascoltata dagli investigatori ed ha raccontato quanto riferito dalla madre. Una scusa apparsa plausibile anche perché il neonato è stato in casa della donna soltanto per poche ore. Dopo averlo portato via dalla stanza della puerpera, Annarita Buonocore l'ha portato con sè nella propria Fiat Punto e l'ha condotto a casa trattandolo come se fosse figlio proprio.

Psc/Sar

© riproduzione riservata