Martedì 08 Giugno 2010

Spagna/ Sciopero pubblico impiego, sindacati: Adesione al 75%

Roma, 8 giu. (Apcom) - Circa il 75% dei pubblici impiegati spagnoli ha aderito alla giornata di sciopero proclamata per oggi: è quanto hanno annunciato fonti sindacali, sottolineando come la protesta - con manifestazioni in varie città - si stia svolgendo in modo pacifico e senza alcun incidente. Come ricorda il quotidiano spagnolo El Pais, l'agitazione è stata indetta per protestare contro le misure di austerità varate dal governo del premier socialista José Luis Rodriguez Zapatero, che nel pacchetto di tagli alla spesa pubblica ha inserito un taglio del 5% degli stipendi nel settore del pubblico impiego e un ulteriore congelamento dei salari per il 2011. Allo sciopero sono chiamati a partecipare circa 2,5 milioni di persone: le Comunità Autonome (regioni) garantiscono tuttavia alcuni servizi minimi nella sanità, istruzione, sicurezza e giustizia, in alcuni casi con le proteste dei sindacati di settore; nessun disservizio invece è previsto nel settore dei trasporti, escluso dal taglio dei salari. Per quel che riguarda la partecipazione effettiva, le cifre fornite dai sindacati e quelle del governo sono assai difformi: per quel che riguarda il turno di notte l'esecutivo ha fornito un dato definitivo del 15%, contro l'80% di adesione stimato dalle centrali sindacali. L'agitazione potrebbe precludere ad uno sciopero generale, specie se i negoziati per la riforma del mercato del lavoro in corso fra governo, confindustria e sindacati non dovessero approdare a buon fine.

Mgi

© riproduzione riservata