Martedì 08 Giugno 2010

Ue/ Berlusconi: Difendere euro coniugando rigore e sviluppo

Roma, 8 giu. (Apcom) - Difendere l'euro coniugando rigore di bilancio e sviluppo. E' l'obiettivo comune su cui hanno concordato il premier Silvio Berlusconi e il presidente del Consiglio Europeo Herman van Rompuy, nel loro colloquio a palazzo Chigi. Nelle dichiarazioni congiunte alla stampa, Berlusconi ha spiegato che con van Rompuy "abbiamo avuto uno scambio di idee sulla situazione economica della zona euro, e ci siamo soffermati sull'obiettivo condiviso di difendere l'euro, la moneta di noi europei". In particolare "ci siamo trovati perfettamente d'accordo sul fatto che i Paesi dell'area euro devono rafforzare il coordinamento delle loro politiche economiche coniugando insieme risanamento e sviluppo". A questo proposito, "mi sono congratulato con van Rompuy per il ruolo svolto in questo contesto come presidente della task force incaricata di elaborare le proposte per una governance economica europea. Dobbiamo dire - ha aggiunto Berlusconi - che la Ue si è ben comportata nella soluzione del problema dell'attacco all'euro del maggio scorso. Tutti i Paesi stanno conducendo una politica di rigore di bilancio e per quanto ci riguarda anche noi ci siamo adeguati con una manovra che riduce il perimetro della spesa pubblica e incentiva la ripresa dell'economia". Con l'occasione, Berlusconi ha voluto anche ringraziare il presidente van Rompuy per la sua visita e congratularsi con lui "per la saggezza e il buonsenso che ha saputo mettere in campo in questi primi mesi da presidente Ue".

Rea/Tom

© riproduzione riservata