Mercoledì 16 Giugno 2010

Marea nera/ Brasile rivede l'accordo da 7 mld Usd con BP

Roma, 16 giu. (Apcom) - La marea nera del Golfo del Messico ha spinto il governo brasiliano a rivedere l'accordo da 7 miliardi di dollari con cui il colosso BP ha acquistato i diritti di esplorazione al largo del Brasile. Stando a quanto appreso dal quotidiano britannico The Times, l'Agenzia nazionale del Petrolio di Brasilia sta analizzando l'intesa siglata l'11 marzo scorso dalla BP con Devon Energy, mentre due alti funzionari della stessa agenzia voleranno la prossima settimana in Texas per chiedere chiarimenti all'azienda sulla catastrofe americana. L'accordo con l'americana Devon concede a BP i diritti di esplorazione in Brasile, Azerabaijan, Golfo del Messiso e nel Mar Caspio. Tuttavia, la BP ha fatto sapere che il governo brasiliano non ha ancora concesso il via libera all'intesa. Stando a quanto precisato al Times dall'Agenzia nazionale del petrolio, la transazione con Devon è ora al vaglio del suo consiglio di direttori e al momento non è stata presa alcuna decisione. Un portavoce di Devon, Tony Thornton, ha definito possibile l'annullamento dell'accordo, ma ha aggiunto: "Non lo prevediamo".

Sim

© riproduzione riservata