Giovedì 17 Giugno 2010

Cinema/Bagno di folla a Roma per la Stewart e Lautner di Twilight

Roma, 17 giu. (APCom) - A Roma è febbre da vampiri. Decine di ragazzi da ieri sera sono in fila di fronte all'Auditorium della Conciliazione per poter vedere Kristen Stewart e Taylor Lautner, protagonisti della saga cinematografica sui vampiri "Twilight". I due giovani attori, 20 anni lei, 18 lui, sono venuti in Italia per presentare il loro terzo film, "Eclipse", nelle sale dal 30 giugno. Nel tardo pomeriggio sfileranno sul red carpet preparato per loro e incontreranno i fan, mentre questa mattina hanno presentato il film alla stampa. Quando Kristen Stewart venne due anni fa in Italia per presentare "Twilight" era una perfetta sconosciuta, oggi è l'idolo di milioni di adolescenti, inseguita giorno e notte dai paparazzi per la sua presunta relazione con l'altro protagonista della saga, Robert Pattinson. I primi due film, "Twilight" e "New Moon", hanno avuto un successo enorme, incassando rispettivamente 408 e 709 milioni di dollari. A Roma la Stewart si è presentata in abitino nero e tacchi altissimi, e molto sicura di sé: "La ragione per cui molte ragazze si identificano con il mio personaggio, Bella - spiega - è che è una tipa strana ma determinata, sa il fatto suo, commette errori ma sa come affrontare i problemi. E' forte, direi che è un tipo figo. In 'Eclipse' lei cambia: nel primo film si abbandonava all'ignoto, idealizzava la sua storia d'amore, ma in questo apre gli occhi. Qui è una persona adulta, riesce a capire e a prendere una decisione". Nel nuovo film infatti Bella si trova di nuovo in pericolo ed è costretta a scegliere tra l'amore per Edward e quello per Jacob, consapevole del fatto che la sua decisione potrebbe riaccendere l'antico conflitto tra vampiri e licantropi. "Il terzo film porta ad un livello superiore tutti gli elementi presenti negli altri due: la storia d'amore, l'azione, il pericolo. - spiega Lautner - Il triangolo amoroso raggiunge l'apice e poi 'Eclipse' è pieno d'azione ". Lautner e la Stewart, dopo l'incredibile successo dei loro film non hanno più una vita privata, ma non sembrano crucciarsene più di tanto: "Con la notorietà impari a essere più cosciente e consapevole, non cambi la tua personalità, fai solo le cose in modo diverso. - spiega lei - La nostra è comunque una condizione ideale, perché ora possiamo scegliere cosa fare, che film girare, e senza questo successo non avremmo potuto". Lautner conferma: "Le nostre vite sono cambiate molto, ma il cambiamento più grosso è che oggi possiamo fare quello che amiamo fare. Sì, è vero, i media ti assalgono, non hai più privacy, ma devi solo adattarti, essere più furbo su come e quando muoverti. Tutto qui". Kristen non sembra neanche avere paura di rimanere ingabbiata nel ruolo di Bella: "Probabilmente per molti fan di 'Twilight' rimarrò sempre Bella, e questo in fondo mi lusinga, perché vuol dire che ho fatto bene il mio lavoro, ma non tutti gli spettatori del mondo sono Twilight-dipendenti. Io ho già fatto scelte coraggiose con altre interpretazioni". Prima di girare i due film tratti dall'ultimo libro, "Breaking Down", lei sarà infatti impegnata sul set di "On the road" di Walter Salles, tratto dal celebre romanzo di Kerouac, mentre Taylor inizierà a girare "Abduction", con John Singleton. In attesa dell'uscita di "Eclipse" domenica 27 alle 21.00 su SKY Cinema 1 e 1 HD andranno in onda in esclusiva assoluta 5 minuti di "Eclipse".

Fla

© riproduzione riservata