Sabato 26 Giugno 2010

Manovra/ In arrivo modifiche relatore, focus pensioni e invalidi

Roma, 26 giu. (Apcom) - Arriverà martedì 29 in commissione Bilancio del Senato il pacchetto di modifiche alla manovra definito dal relatore Antonio Azzollini (Pdl). Tra le misure già decise, spiega Azzollini, ci sono l'aumento a 65 anni dell'età di vecchiaia per il pensionamento delle donne nel pubblico impiego e alcuni interventi sul trattamento degli invalidi, con il ripristino al 74% della soglia d'accesso. Il presidente della commissione sta lavorando "alacremente" anche su altri emendamenti, sempre con il vincolo di non modificare i saldi, mentre il nodo dei tagli alle Regioni deve essere ancora risolto. L'obiettivo è arrivare ad approvare il testo entro la fine della prossima settimana, perchè il 6 luglio la manovra approderà nell'Aula di palazzo Madama. Per la ripresa dei lavori in commissione Bilancio il 29, sostiene Azzollini, "presenterò tutti gli emendamenti" elaborati d'intesa con il governo. Ci saranno modifiche "su alcuni temi di rilievo, li sto selezionando. Due sono certi: quello sulle invalidità, con un lavoro che esclude tutta una serie di patologie, e ovviamente quello sulle pensioni, come ci ha chiesto l'Unione europea". Ma si attendono anche misure per rendere meno pesanti i tagli alla scuola, alla sicurezza e alle forze armate. "Stiamo lavorando anche su altri temi - assicura il relatore - ma essendo una manovra i cui saldi non possono cambiare, devo pensare a come coprire ogni modifica: i saldi non si possono in alcun modo modificare". Nulla di deciso, invece, per risolvere la spinosa questione dei tagli agli enti locali. "È una questione che sta affrontando il governo - spiega il presidente della commissione Bilancio - è un problema sul tavolo del governo, non è ancora sul mio". Le Regioni minacciano di restituire le funzioni amministrative allo Stato per "l'impossibilità" di esercitarle, e i governatori hanno chiamato a raccolta province e comuni per unire il fronte contro la scure dell'esecutivo (mercoledì ci sarà un incontro di tutti gli enti locali). "Spero - auspica Azzollini - che fino a martedì quei problemi si risolvano". L'obiettivo - evidenzia il relatore - è concludere l'esame entro la settimana prossima, così da arrivare in Aula con un testo approvato dalla commissione. "Ho chiesto a Schifani di poter continuare oltre giovedì - dice Azzollini - e di fatto mi è stato accordato, perchè la riunione dei capigruppo ha fissato per martedì 6 l'incardinamento in Aula: c'è tutta la settimana per lavorare". Si parla già, tuttavia, della possibilità di maxiemendamento e fiducia, ma il presidente della commissione Bilancio allontana l'ipotesi. "Questo non l'ho nemmeno preso in considerazione - garantisce - e nessuno mi ha detto nulla. Stiamo lavorando per la commissione e mi auguro di poter produrre un testo di commissione".

Glv

© riproduzione riservata