Mercoledì 21 Luglio 2010

Pdl/ Tornano in campo pontieri Berlusconi-Fini, Urso dal premier

Roma, 21 lug. (Apcom) - Ieri l'aveva detto ad alcuni amministratori locali ed esponenti di Generazione Italia, al Pdl bisogna dare una scossa, è nel partito che bisogna condurre la nostra battaglia. Sminato il campo dal ddl intercettazioni, si rincorrono nel Pdl le voci di primi, informali, indiretti contatti fra il premier Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini. Nessuno conferma, ma certo la visita di Adolfo Urso oggi a Palazzo Grazioli alimenta queste suggestioni. Urso, finiano di stretta osservanza appartenente all'ala 'moderata' della fazione che fa capo al Presidente della Camera, ha varcato stasera il portone della residenza del Cavaliere. Poche ore prima, intorno alle 15, il viceministro allo Sviluppo economico aveva incontrato proprio Fini. Secondo altre indiscrezioni, proprio per oggi era stata fissato un primo contatto tra Berlusconi e Fini, forse una telefonata che potrebbe essere stata sostituita proprio da una missione 'diplomatica' di Urso. Solo voci, per ora. Anche perché dal fronte finiano più intransigente si sottolinea: "una tregua Berlusconi dovrebbe pagarla molto, molto cara, soprattutto dopo i successi delle ultime settimane". Di certo c'è che uomini vicini a Fini lavorano da settimane a una bozza di intesa con l'ala berlusconiana e, fra le condizioni poste, ci sarebbe il congresso e un progressivo svuotamento dei poteri dell'attuale vertice del partito. Ma anche la nomina di un finiano a vice vicario nel ruolo che fu di Italo Bocchino e che secondo qualcuno potrebbe essere affidato a un finiano come Silvano Moffa. E poi c'è Urso, attuale viceministro del vacante ministero dello Sviluppo economico: una casella che prima o dopo il premier dovrà riempire. Difficile che alla fine spetti proprio a Urso sostituire Scajola, ma anche questo punto farebbe parte delle condizioni per la tregua. Quanto a un vero e proprio faccia a faccia fra i due cofondatori, secondo diverse fonti Berlusconi avrebbe lasciato intendere che un incontro potrebbe essere messo in agenda nelle prossime settimane, prima della fine di agosto.

Tom/Bac

© riproduzione riservata