Lunedì 09 Agosto 2010

Cina/ Maltempo, 337 morti e 1.100 dispersi, villaggi sotto frane

Roma, 9 ago. (Apcom) - Trecentotrentasette morti, oltre 1.100 dispersi. La Cina conta le vittime delle frane che hanno travolto la provincia di Gansu, nel Tibet orientale, provocate dalle abbondanti piogge degli ultimi giorni. Interi villaggi sono stati travolti da terra, fango e massi. Più di 4.500 tra soldati, vigili del fuoco e staff medico sono stati mandati nell'area, come riporta il sito della Bbc. Data la gravità della situazione, anche il primo ministro Wen Jiabao è andato, ieri, sui luoghi del disastro. La zona più colpita è la remota contea di Zhouqu. I meteorologi, per i prossimi giorni, prevedono nell'area ulteriori piogge. Una nuova catastrofe nel Paese, dove quest'anno, finora, le piogge torrenziali avevano già provocato conseguenze particolarmente catastrofiche, causando 2.100 fra morti e dispersi, l'evacuazione di 12 milioni di persone e danni per oltre 30 miliardi di euro.

Pca

© riproduzione riservata