Mercoledì 22 Settembre 2010

Università/ Da Gelmini appello a ricercatori:non fermate lezioni

Roma, 22 set. (Apcom) - A pochi giorni dall'inizio della discussione del dl di riforma universitaria, già approvato al Senato, il ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini, invia un chiaro messaggio ai ricercatori intenzionati a bloccare le lezioni e a non accettare incarichi di supplenza in vista del nuovo anno: "Interrompere la didattica - ha detto Gelmini - creerebbe notevolissimi disagi agli atenei e non sarebbe rispettoso per il diritto allo studio degli atenei stessi". Il responsabile del Miur ha sottolineato che "c'è la massima attenzione per realizzare le progressione delle carriere: sono previsti fondi appositi per favorire il passaggio da ricercatore a professore associato, ma questo deve avvenire attraverso un piano" strategico chiaro e lineare. Gelmini ha lanciato quindi un vero e proprio "appello ai ricercatori" riguardo "l'astensione didattica" che si sta profilando: "non accettiamo che venga interrotta a scapito degli studenti che rischiano di perdere mesi del loro studio e rallentare in questo modo - ha concluso il ministro - il loro percorso universitario".

Alg/Cro

© riproduzione riservata