Mercoledì 29 Settembre 2010

Berlusconi: Riforma fisco in legislatura, ok quoziente famiglia

Roma, 29 set. (Apcom) - La riforma fiscale, "chiave strategica per la crescita", sarà attuata "entro la fine della legislatura" con due paletti: "Senza creare ulteriore deficit e con il consenso dell'Unione europea". Lo assicura il premier Silvio Berlusconi in Aula alla Camera, spiegando che l'obiettivo è la "riduzione della tassazione per le famiglie, il lavoro e la ricerca", con particolare riferimento al quoziente familiare. La riforma fiscale va fatta "tenendo conto delle esigenze e della compatibilità di bilancio, grazie ai dividendi della lotta all'evasione e alla crescita, senza creare ulteriore deficit. L'obiettivo del governo è attuare norme entro la legislatura per una graduale riduzione della tassazione delle famiglie, del lavoro e della ricerca". In particolare per le famiglie "l'obiettivo è il quoziente familiare che già si sta parzialmente sperimentando in una rete di Comuni". E sempre per le famiglie Berlusconi pensa al "sostegno diretto alla libertà di educazione".

Rea

© riproduzione riservata