Giovedì 14 Ottobre 2010

Afghanistan/ A Bruxelles i ministri Nato, missione a una svolta

Roma, 14 ott. (Apcom) - Concordare un nuovo 'progetto strategico' per la Nato, che formalizzi l'impegno dell'Alleanza al di fuori dei teatri tradizionali, in vista del vertice dei capi di Stato e di governo dell'Alleanza che si terrà a Lisbona il prossimo 19 novembre: è quello che cercheranno di fare domani a Bruxelles i ministri degli Esteri e della Difesa della Nato, mentre la missione in Afghanistan - il fronte più critico su cui è impegnata l'Alleanza - è giunta a un cruciale momento di svolta. Ieri il comandante della missione, il generale americano David Petraeus, ha incontrato gli ambasciatori a Bruxelles dei 28 paesi alleati, e ha espresso cauto ottimismo sulla situazione sul terreno e le prospettive di transizione della sicurezza dalla Nato all'esercito afgano. Secondo fonti militari, lo stesso governo afgano di Hamid Karzai, che sta trattando con i talebani per porre fine al conflitto, vedrebbe di buon occhio un'accelerazione del trasferimento di responsabilità. Da qui l'idea di aumentare gli istruttori Nato, ribadita oggi nella sua informativa al Parlamento anche dal ministro della Difesa Ignazio la Russa, che domani parteciperà alla riunione Nato assieme al collega degli Esteri Franco Frattini.

Ape-Coa

© riproduzione riservata