Giovedì 14 Ottobre 2010

Afghanistan/ L'Onu ai governi: "Servono più uomini"

Roma, 14 ott. (Apcom) - Il Consiglio di Sicurezza Onu ha esteso per un altro anno la missione della Forza Internazionale di Assistenza per la Sicurezza (Isaf) in Afghanistan, chiedendo ai governi di aumentare la forza militare - già presente sul terreno con oltre 140mila uomini - per contrastare il terrorismo talebano e di Al-Qaida. Lo riferiscono le Nazioni Unite in un comunicato. In una risoluzione adottata all'unanimità, i Quindici hanno confermato il mandato dell'Isaf fino al 13 ottobre 2011, riconoscendo "il bisogno di rafforzare ulteriormente Isaf per soddisfarne tutte le esigenze operative". Nel testo si esprime anche grande preoccupazione per "l'aumento di attività violente e terroristiche da parte dei Talebani, Al-Qaida, e altri gruppi armati illegali e criminali, compresi quelli coinvolti nei traffici di stupefacenti, oltre che per i crescenti legami tra terrorismo e traffico di droga". La risoluzione richiede all'Isaf, guidata dal generale David Petraeus a capo di 80mila soldati americani, e ad altri alleati di accelerare l'addestramento di forze di sicurezza nazionale afgane che siano autonome, affidabili ed etnicamente bilanciate per garantire la sicurezza e il rispetto dello stato di diritto in tutto il paese.

Spr

© riproduzione riservata