Giovedì 14 Ottobre 2010

Consumi/ Gli italiani cambiano abitudini, meno latte più yogurt

Roma, 14 ott. (Apcom) - Gli italiani consumano sempre meno latte fresco, agli ultimi posti nella classifica europea che vede inglesi, tedeschi, francesi e austriaci ai primi posti con un consumo quasi doppio. Da qualche anno preferiscono yogurt e probiotici (il 40% del mercato), formaggi freschi e molli, facili da utilizzare. La spesa media della famiglia italiana in un anno è di circa 106 euro per il latte e 243 per il formaggio. Questo il risultato di un'indagine condotta da Ismea-Nilsen. Il Nord-Ovest e il Nord-Est consumano rispettivamente il 15% e il 7% di latte in meno rispetto alla media nazionale, il Centro e la Sardegna un 4% in più mentre il Sud si attesta a un più 15%. Riguardo ai formaggi, il Nord ne consuma il 5% in meno, il Centro l`11% in meno e il Sud un buon 17% in più rispetto alla media nazionale. Ai minimi storici l`acquisto del burro, reggono a fatica i Dop (come parmigiano, grana, mozzarella di bufala, gorgonzola). Il consumo procapite di latte alimentare si attesta mediamente attorno a 61 litri l`anno, il consumo dei formaggi è di circa 23 kg all`anno e quello di burro solo 3 kg, con una tendenza alla lieve flessione già registrata negli ultimi anni.

Red/Rbr

© riproduzione riservata