Sabato 16 Ottobre 2010

Bergamo, tenta violenza su quindicenne:arrestato dai carabinieri

Roma, 16 ott. (Apcom) - I Carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo ed, in particolare, quelli della Compagnia di Zogno, a seguito di un veloce blitz condotto nelle campagne bergamasche presso quello che si rivelerà essere il nascondiglio di altri due clandestini, hanno tratto in arresto un Tunisino ventiduenne, già pregiudicato per reati per stupefacenti, per tentata violenza sessuale e rapina aggravata in danno di una quindicenne italiana. La vittima, accettando un passaggio sul motorino lusingata dai modi amichevoli del pregiudicato, non realizzava che il malvivente - si legge in un comunicato dei Carabinieri - stava dirigendosi in un luogo appartato per tentare di consumare una violenza nei suoi confronti. Il Tunisino attesa la strenua resistenza della minore, desisteva dalla violenza, portandogli via la borsetta con il cellulare, operazione che impediva alla ragazza di chiamare soccorsi. Le articolate indagini, attivate solo quando la minore, dopo l'iniziale choc, ha trovato la forza di raccontare l'accaduto alla madre, si sono subito presentate complesse in quanto gli elementi in possesso dei militari si limitavano ad un generico identikit del malvivente, che si avvaleva, per giunta, della scarsa rintracciabilità muovendosi nell'ambiente della clandestinità. A tradire il malvivente la passione dello stesso per i tatuaggi, particolare che ha reso il riconoscimento da parte della vittima certo. Il Tunisino responsabile di tentata violenza sessuale e rapina aggravata si trova ora ristretto nel carcere di Bergamo.

Red-Bol

© riproduzione riservata