Sabato 16 Ottobre 2010

Giustizia/Due lettere a Alfano con minacce morte e contro 41 bis

Roma, 16 ott. (Apcom) - Due lettere con minacce di morte e con riferimenti contro l'inasprimento del regime 41 bis sono state inviate nei giorni scorsi al ministro della Giustizia, Angelino Alfano. E' quanto viene confermato da fonti di via Arenula. In particolare, una delle due sarebbe più breve e conterrebbe minacce più generiche. Una seconda missiva sarebbe invece più lunga e articolata e conterrebbe le parole pronunciate dallo stesso Guardasigilli a settembre quando, in occasione del convegno del Pdl a Cortina, parlò del carcere duro per i boss e disse che il regime non sarebbe mai stato intiepidito. Alfano era già stato oggetto di intimidazioni minatorie nel giugno 2009, quando a via Arenula furono recapitate altre due buste contenenti ciascuna un bossolo di proiettile, indirizzate una al Guardasigilli e l'altra al suo Vicecapo di Gabinetto, Roberto Piscitello, per anni sostituto procuratore presso la Dda di Palermo. In quell'occasione al Guardasigilli fu recapitato solo il bossolo mentre al Magistrato, alla cartuccia era allegata una lettera minatoria anche allora con riferimenti all'inasprimento del 41 bis, con l'invito a lasciare perdere l'ipotesi di vetri divisori nei colloqui per impedire contatti diretti con i familiari in visita.

Bac/Tor

© riproduzione riservata