Mercoledì 01 Dicembre 2010

Salute/ Depressione post partum: in Italia ne soffrono in 90mila

Roma, 1 dic. (Apcom) - `A Smile for Moms`, un sorriso per le mamme. Parte da questo slogan la nuova campagna per combattere la depressione in gravidanza e nel post-partum, che colpisce ogni anno circa 90mila donne, voluta dall`Osservatorio nazionale sulla salute della donna con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei Ministri e del ministero della Salute. Una campagna triennale, multicanale, realizzata con tutti gli strumenti di comunicazione, da un sito internet creato appositamente, agli sms, da uno spot realizzato da Emanuele Pirella che sarà trasmesso sulle reti televisive nazionali e regionali a presenze capillari sui principali social network, e che avrà come testimonial l'attrice Maria Grazia Cucinotta. A tutto ciò si è appena aggiunta l`approvazione in Senato di una mozione trasversale presentata da 68 parlamentari di tutti gli schieramenti politici che chiede al Governo l`impegno ad agire affinché all`interno degli ospedali operino sempre realtà competenti in grado di offrire alla donna un`assistenza adeguata. A fianco di questo impegno del Governo e di Onda sei centri italiani di eccellenza che stanno definendo le prime linee guida sulla prevenzione di questa malattia. L`obiettivo della campagna è prevenire il fenomeno della depressione perinatale, che colpisce circa il 16% dell`universo femminile. Il 13% sperimenta già un disturbo dell`umore durante le prime settimane dopo il parto, un dato che sale al 14.5% nei primi tre mesi postnatali con episodi depressivi maggiori o minori ed al 20% nel primo anno dopo il parto. Le forme diagnosticate e curate sono però inferiori al 50%. La campagna è stata presentata questa mattina a Palazzo Chigi alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, del ministro della Salute, Ferruccio Fazio, del governatore della Regione Lazio Renata Polverini, della senatrice Emanuela Baio e del professore Claudio Mencacci.

Red/Apa

© riproduzione riservata