Giovedì 02 Dicembre 2010

Giustizia/ Vietti: Critica a toghe non faccia venir meno rispetto

Rimini, 2 dic. (Apcom) - "Non è una predica, ma ricordo a tutti noi che ai magistrati è dovuto rispetto". E dunque i magistrati "si possono criticare", ma "la critica non deve fare mai venir meno il rispetto per questa imprescindibile funzione della convivenza civile". Lo ha detto il vicepresidente del Csm Michele Vietti, in un passaggio del suo intervento al Salone della Giustizia di Rimini. La legalità "è garantita dalla giurisdizione, che fa capo a un corpo di magistrati cui la Costituzione affida consapevolmente la funzione più alta: quella di incarnare il volto stesso dello Stato di diritto, di rendere le formule della legge fonte di protezione effettiva dei beni e degli interessi e strumento di tutela dei più deboli", ha sottolineato ancora Vietti.

Gic

© riproduzione riservata