Venerdì 03 Dicembre 2010

Iran/Clinton: Teheran dimostri che programma nucleare è pacifico

Manama, 3 dic. (Ap) - Nei colloqui con le grandi potenze del "5+1", la prossima settimana, l'Iran dimostri che il suo programma nucleare ha solo scopi pacifici. E' la speranza espressa dal segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, in visita a Manama nel Bahrain, sottolineando che il "Medio oriente non può vivere" con la minaccia di un'arma nucleare nelle mani di Teheran. "Ci auguriamo che l'Iran risponda" alle preoccupazioni espresse dal Bahrain e da altri Paesi, ha detto il ministro degli Esteri di Manama, Sheik Khalid bin Ahmed Al Khalifa, durante una conferenza stampa congiunta con Clinton. "Con il loro ritorno ai negoziati di Ginevra, in programma da lunedì prossimo, forse gli iraniani si vogliono impegnare seriamente a rassicurare la comunità internazionale e in particolare i Paesi della regione", ha detto Clinton. Due giorni fa, il segretario di Stato Usa ha definito "incoraggiante" che l'Iran partecipi il 6 dicembre prossimo ai negoziati con le grandi potenze sul suo controverso programma nucleare. Clinton ha ribadito l'intenzione del gruppo '5+1' - i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (Stati Uniti, Russia, Cina, Francia e Regno Unito) più la Germania - di discutere una proposta per lo scambio di combustibile paragonabile a quella sottoposta un anno fa, ma che dovrà, secondo gli Stati Uniti, essere modificato per tenere conto degli sviluppi del programma nucleare iraniano da allora.

Bla

© riproduzione riservata