Venerdì 03 Dicembre 2010

Governo/Boccia(Pd):Pronti a sostenerne uno di salvezza nazionale

Roma, 3 dic. (Apcom) - Il deputato del Pd Francesco Boccia si augura che il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si dimetta prima del voto sulla mozione di sfiducia al governo fissato per martedì prossimo e fa sapere che il suo partito è pronto a sostenere un esecutivo di salvezza nazionale. "Sia il Fmi che Trichet ieri - afferma Boccia a Radio Radicale - hanno ribadito la gravità della condizione generale del`economia europea e in particolare di alcuni paesi, e tra questi l`Italia. Noi abbiamo la necessità di fare una manovra minimo da dieci miliardi a gennaio ed è evidente che non c`è un governo in grado di fare una manovra correttiva importante che alla fine dovrà essere molto più ampia dei dieci miliardi. E` quindi sempre più chiaro che stiamo entrando in una fase in cui servirà un intervento pesante dello Stato così come avvenne nel 1993". "Un minuto dopo l`approvazione della legge di stabilità al Senato - prosegue Boccia - ci auguriamo che il presidente del Consiglio non aspetti il 14, che si apra immediatamente la crisi e che le forze più responsabili del Pdl prendano atto del fatto che governo e maggioranza non sono più in grado di fare più nessun altro atto per il bene del Paese e che propongano una soluzione che metta dentro tutti e ci consenta di intervenire per costruire la più grande operazione di redistribuzione di debiti e ricchezza mai fatta in Italia. Altrimenti saremmo tutti corresponsabili del disastro al quale rischiamo di andare incontro. Il Pd è pronto a sostenere un governo di salvezza nazionale".

Luc

© riproduzione riservata