Venerdì 03 Dicembre 2010

Wikileaks/ Visualizzazione sito bloccata dopo pressioni Lieberman

Roma, 3 dic. (Apcom) - La decisione di rendere inacessibile il sito WikiLeaks csarebbe stata presa dalla società americana Tableau dopo una serie di pressioni del senatore americano Joe Lieberman che aveva ventilato la possibilità di considerare un "reato penale" la diffusione dei cablo segreti. La società Tableu, che consentiva la visualizzazione dei contenuti dei cablo Usa ottenuti da wikileaks ha ammesso di aver preso la sua decisione proprio dopo la presa di posizione di Lieberman, che presidente la commissione homeland security del senato americano. Una responsabile di Tableau software, Elissa Fink, ha scritto sul blog della società: "i nostri termini di servizio pevedono che gli utenti non Tableau Public per scaricare, postare, invaire per email o trasemettere in altro modo cose su cui non abbiamo diritto legale. Quindi se ci vengono mosse obiezioni su un particolare insieme di dati ci riserviamo il diritto di studiare la situazione e rimuovere i dati in questione se necessario". Quindi ha aggiunto: "La nostra decisione in questo caso viene da una pubblica richiesta del senatore Lieberman... Che ha chiesto alle organizzazioni che in qualche modo ospitano WikiLeaks di mettere fine al loro rapporto col sito". Oltre a Tableu, anche EveryDNS, il provider che ospitava il dominio wikilieaks org, ha deciso di troncare i rapporti col cliente, adducendo il motivo di una serie di attacchi hacker che mettevano a repentaglio la stabilità dell'intero sistema. Mercoledì anche Amazon.com aveva smesso di ospitare WikiLeaks. Il sito ha comunque trovato modo di tornare il linea. Il nuovo indirizzo è Wikileaks.ch e corrisponde al seguente ip http://213.251.145.96/cablegate.html

vgp

© riproduzione riservata