Sabato 04 Dicembre 2010

Ruini: Momento delicato per vita Paese, impegno da cattolici

Roma, 4 dic. (Apcom) - Quello che l'Italia sta attraversando è "uno dei momenti delicati della vita della nostra nazione" e coincide con la riflessione sui 150 anni dell'unità d'Italia. Lo ha detto il cardinale Camillo Ruini aprendo il suo intervento a conclusione del X Forum del progetto culturale dedicato all'anniversario dell'unificazione del Paese. "Con questo Forum - ha spiegato Ruini - confidiamo di aver dato un sia pur modesto contributo alla realizzazione dell'auspicio, formulato dal nostro cardinale Angelo Bagnasco, 'che possa sorgere una generazione nuova di italiani e di cattolici che sentono la cosa pubblica come fatto importante e decisivo'". L'obiettivo del Forum è stato, appunto, quello di indicare una prospettiva "sia per l'Italia come popolo e nazione, sia per la Chiesa in Italia, sia specificamente per i laici cattolici, nelle loro proprie responsabilità". La Chiesa non può e non deve rinunciare alla sua missione, ha sottolineato Ruini, riferendosi anche a chi ha sostenuto, nel corso del Forum, che i cattolici nel loro impegno devono essere "decisamente guelfi": "Al di là del ricorso al termine guelfi, che può dar luogo a diverse interpretazioni - ha ribadito Ruini -, non posso non condividere la convinzione che essere veramente, e vorrei dire semplicemente, cattolici è la premessa ineludibile per un impegno che sia storicamente efficace e al contempo davvero orientato in senso cristiano e cattolico. A questo fine, nella situazione attuale, bisogna saper reagire a quella "secolarizzazione interna" che insidia i cattolici e la stessa Chiesa".

Vep

© riproduzione riservata