Martedì 07 Dicembre 2010

Rai/ Nuovo caso spese Minzolini, se ne parlerà in prossimo Cda

Roma, 7 dic. (Apcom) - Spese record con carta di credito, ipotesi di pubblicità occulta. Un nuovo caso per il direttore del Tg1, Augusto Minzolini, anticipato oggi da Stampa e Fatto quotidiano - e sul quale l'interessato si difende - e che, a quanto si apprende, finirà sul tavolo del prossimo Cda giovedì 16 dicembre. Caso sollevato in una lettera del consigliere di minoranza, Nino Rizzo Nervo, inviata a tutto il Cda - dunque anche al Presidente Garimberti - e al Dg Mauro Masi: Minzolini avrebbe speso, con la carta, 86 mila 680 euro superando in 14 mesi i 60 mila euro del 2010 di spese effettuate dai direttori di primo riporto dell'azienda. Cifra emersa da un approfondimento alla luce di quanto emerso nel primo rapporto sulle spese con carta di credito effettuate dai direttori. Nella lettera si chiedono sanzioni disciplinari a carico di Minzolini per violazione del codice etico e un internal audit sulla vicenda. Anche per valutare una forma di pubblicità occulta, scrive la Stampa citando la lettera, per l'attenzione del Tg1 su Msc Costa e Royal Carribean. Sempre sul quotidiano torinese la replica di Minzolini, che annuncia di volere querelare il consigliere e si difende: "Ho speso 10 mila euro in più del mio predecessore ma ho aperto una redazione a Milano e sui conti della carta non c'è altro che pranzi di lavoro".

Mdr

© riproduzione riservata