Giovedì 09 Dicembre 2010

Nobel/ Liu Xiaobo: Sono innocente perchè credo nello Stato

Roma, 9 dic. (Apcom) - "Sono innocente perchè credo nello Stato", scrive l'intellettuale cinese Liu Xiaobo, insignito del Premio Nobel per la Pace 2010, in un discorso che avrebbe dovuto leggere alla cerimonia di consegna del riconoscimento, in programma domani a Oslo. Liu sta scontando una pena di 11 anni in carcere per "incitamento alla sovversione". "Conosco l'opinione comune e fondamentale del cambiamento politico - scrive Liu nel suo discorso, riportato oggi da La Stampa - una trasformazione sociale ordinata e controllata è meglio di una senza ordine. Persino l'ordine di un cattivo governo è migliore del disordine dell'anarchia. Per questo mi oppongo a una gestione politica dispotica e monopolista, ma assolutamente senza incitare alla sovversione dell'ordine dello Stato. In altre parole, l'opposizione non equivale a sovversione". (segue)

Sim

© riproduzione riservata