Giovedì 09 Dicembre 2010

Rifiuti/ Nel Napoletano situazione resta grave, Stir ingolfati

Napoli, 9 dic. (Apcom) - Resta grave la situazione nel Napoletano sul fronte rifiuti: nel solo capoluogo campano a terra ci sono ancora 1.80 tonnellate di immondizia e le giacenze potrebbero aumentare a causa dell'ingolfamento degli Stir. La scorsa notte sono state rimosse appena 100 tonnellate in più di recupero sul pregresso, ma i compattatori sono bloccati perché gli impianti sono quasi totalmente fermi. "E' una situazione paradossale e assurda - afferma Paolo Giacomelli, assessore all'Igiene urbana del Comune di Napoli - i nostri camion sono pieni e non si sa dove sversare. A rilento lavora l'impianto di Giugliano, mentre quelli di Tufino e Caivano sono congestionati". Giacomelli sottolinea come, nonostante gli sforzi compiuti non solo dai circa 150 mezzi dell'Asia, ma anche da quelli giunti nei giorni scorsi dalle altre città d'Italia, la città resti sporca un po' ovunque. "Non ci sono zone più critiche di altre - aggiunge -il problema è reale e ben visibile in ogni quartiere: dal centro storico, alle periferie passando per la zona collinare. Una situazione grave e preoccupante che sembra non avere via d'uscita". (segue)

Psc

© riproduzione riservata